C’era una volta Corrado

2 Posted by - 1 dicembre 2016 - Editoriali

C’era una volta un gigante buono, sempre sull’attenti, ma con gli occhi mai fissi nel vuoto. Cercavano quelli dell’altra gente, della gente della sua città che gli correva accanto ogni giorno, in macchina o a piedi, e che nel saluto veloce trovava in lui conforto e familiarità.
C’era una volta Corrado, dall’animo gentile. C’era una volta il vigile urbano, il maresciallo, l’uomo tutto d’un pezzo che sembrava intimorire e poi ti spiazzava facendoti un occhiolino e regalandoti un sorriso da sotto i baffi.
C’era una volta un padre che credeva nei valori cristiani, un signore che aveva stile in ogni azione che era chiamato a fare, anche nel giocare a ping pong.
C’era una volta il silenzio e la discrezione anche nella malattia, la compostezza nella difficoltà, l’ardore per i suoi affetti più cari. Non si tirava indietro mai; anche tra mille difficoltà, era lì, al suo posto.
C’era una volta un cuore grande che ha ceduto solo un attimo e il passato è diventato presente e futuro, in un’altra dimensione, in una beatitudine che questa terra ogni tanto gli negava.
E quello che c’era una volta, oggi c’è ancora più nitido, nel petto di una Galatina affranta, ma custode di un prezioso insegnamento di onestà e altruismo.

Pubblicato su Galatina.it il 30 novembre 2016

Share it now!

No comments

Leave a reply